Gli Esami di Idoneità

Sei interessato a conseguire il diploma di Stato ma sei scoraggiato dal fatto di non aver mai frequentato tutti gli anni scolastici necessari per raggiungere questo importante traguardo?

Esiste un modo per gli studenti che intendono frequentare una classe di un istituto scolastico per recuperare il tempo perduto e per rimettersi in pari con il programma arretrato: questa opportunità è data dagli esami di idoneità.

Gli esami di idoneità – regolati dagli art. 192-193 del decreto legislativo 297/94 – sono prove che possono sostenere gli studenti privatisti che intendono passare a una classe per la quale non possiedono titolo di ammissione.

Si tratta di esami concepiti per recuperare uno o più anni scolastici persi e consentono – in seguito al superamento di test sulle materie previste per l’anno di arrivo – di accedere alla classe di studio successiva a quella da cui si chiede di sostenere la prova.

Se l’esito delle prove è positivo, lo studente ha la possibilità di frequentare la classe più avanzata per la quale ha fatto richiesta.

Gli studenti che sottoscrivono domanda di ammissione agli esami di idoneità devono accertarsi di essere in pari con tutte le materie previste per l’anno di studi a cui intendono iscriversi: dovranno pertanto – studiando privatamente oppure frequentando appositi corsi di recupero – colmare le eventuali lacune e dimostrare di essere in grado di ottenere almeno la sufficienza su tutti gli argomenti oggetto di studio.

Superando gli esami di idoneità, pertanto, gli alunni privatisti possono accedere a una classe di un istituto secondario di secondo grado successiva a quella per la quale si è abilitati all’ammissione.

Sono ammessi a sostenere gli esami per accedere all’anno successivo gli studenti che si ritirano entro il 15 marzo dell’anno scolastico in corso di svolgimento e coloro che si trovano nella condizione di voler recuperare gli anni scolastici non sostenuti durante la scuola superiore.

In generale, comunque, gli studenti che richiedono di passare alla classe di grado superiore devono avere avuto mediante scrutinio finale l’abilitazione da parte dell’ultima classe frequentata e saranno esaminati sugli argomenti delle classi precedenti a quelle per cui si fa domanda di ammissione.

Le domande vanno indirizzate al dirigente scolastico dell’istituto scelto entro la data riportata sulla Circolare Ministeriale, mentre gli esami cominciano a partire dal giorno deciso dal Dirigente Scolastico in accordo con il Collegio dei docenti

Tieni presente che gli studenti con diciotto anni già compiuti devono possedere – il giorno precedente il primo esame scritto – il solo diploma di terza media; gli studenti che hanno già compiuto il ventitreesimo anno di età invece, invece, non devono possedere alcun diploma specifico per accedere all’esame abilitante.

Ci teniamo a precisare che gli esami di idoneità non comportano una riduzione della durata del corso di studi ma costituiscono una vera e propria modalità di recupero di tutti gli anni scolastici persi.

Ciò che ci preme è che tu sia in grado di recuperare pienamente il programma degli anni passati, ti suggeriamo quindi di fare l’esame a Giugno del prossimo anno al termine di un’adeguata preparazione che ti metta nelle condizioni migliori per affrontare le sfide del nuovo anno di studi che ti attende.

Se sei interessato agli esami di idoneità presso Istituto Giacomo LeopardiContattaci per richiederci ulteriori informazioni: il tuo diploma di maturità ti attende!